Divisione Ortopedia

Le ortesi per gli arti inferiori

Esistono due tipi di ortesi per arto inferiore: statica e dinamica.
L'ortesi statica, o doccia, è un dispositivo che si applica su pazienti dove un segmento del corpo deve essere corretto o contenuto.
L’ortesi dinamica, o tutore, ha la stessa funzione di quella statica ma è soggetta a subire modifiche in funzione dei risultati riabilitativi, dell'evoluzione della patologia e, nei bambini, della crescita somatica.

Le ortesi dinamiche si classificano in:
* tutori metallici a giorno in ferro, acciaio, ergal, alluminio, che a loro volta si contraddistinguono in tutori gamba-piede, tutori coscia-gamba-piede e tutori anca-coscia-gamba-piede;
* tutori termoformabili a valva in polietilene, carbonio, polipropilene. Per la loro realizzazione è importante osservare il paziente su un lettino, in piedi e mentre deambula (se può farlo), valutando fino a che livello si può correggere o sostenere il deficit.
In riferimento alle articolazioni anatomiche sia i tutori metallici sia quelli termoformabili prevedono varie articolazioni meccaniche che permettono al paziente di sedersi e flettere il ginocchio fino a 115°-125°, e in posizione eretta possono essere bloccate impedendo al ginocchio di flettere. Anche per l’articolazione della caviglia è possibile rispettare totalmente o parzialmente la flesso-estensione del piede.

Tutte le ortesi, sia statiche che dinamiche, vengono costruite su misura ed è molto importante l’osservazione del deficit dell’arto sul quale va applicato il dispositivo.
La scelta dei vari tipi di articolazioni va fatta valutando l’autonomia del paziente, la patologia e il peso.
Nei vari tutori è possibile, quando la patologia lo richiede, l’applicazione di elementi di contenzione e correzione.

REHA GROUP DIVISIONE ORTOPEDIA
© 2016 REHA GROUP ROMA - All right reserved     concept&web design_p'artners
Facebook Twitter