Divisione Ortopedia

Scansione 3D del dorso

Indicazioni
  • Test per monitorare l'efficacia del corsetto
  • Test per valutare i paramorfismi del dorso
  • Efficace per la sua ripetibilità

Descrizione

La Biomedica Posturale permette allo specialista di individuare e valutare le disfunzioni della postura avvalendosi di metodiche diagnostiche strumentali. Alla base di una indagine Biomedica Posturale vi è uno specifico protocollo di indagine, denominato Test Bio-Posturale (B.P.T.), con apparecchiature diagnostiche che consentono di parametrizzare i dati globali del corpo. Lo scopo della Biomedica Posturale è di ampliare l’indagine della patologia per poter indirizzare il paziente verso approfondimenti specialistici complementari.

Surfacer è uno strumento non invasivo, portatile e di facile utilizzo, che non richiede particolari illuminazioni dell’ambiente: una scansione ottica luminosa, integrata con una struttura di linee proiettate sul dorso del paziente, permette, in circa 20 millisecondi, la rilevazione dei paramorfismi del dorso con alta affidabilità nella registrazione dei dati, grazie a una definizione millimetrica di +/-1 mm.

Il software
Il software elabora in tempo reale (5 sec.) un’accurata immagine tridimensionale del tronco, evidenziando, con linee e colori, la deformazione della superficie dorso-lombare conseguente alla deformità vertebrale sottostante. Calcola automaticamente la linea dei processi spinosi, dal tratto cervicale al sacro, evidenziando gradi di deviazione del rachide, le asimmetrie delle spalle e delle SIPS ed altri parametri caratteristici quali i triangoli della taglia, la mappa a colori espansa tra il punto ad altezza massima ed il punto ad altezza minima e riproduzioni in sezione trasversale e longitudinale della schiena.

I risultati
Surfacer completa la valutazione strumentale del paziente, fornendo dati utili per la diagnosi di patologie quali la Scoliosi Idiopatica e le più comuni deformità vertebrali e puo’ essere utilizzato con regolarità per evidenziare le variazioni dei parametri antropometrici a seguito delle terapie instaurate. Rispetto ad altri strumenti di questo tipo esistenti sul mercato, il Surfacer System si distingue per la sua compattezza, velocità d’esame e capacità di misurare anche le superfici inclinate oltre i 70 gradi. Questa caratteristica è di grande rilevanza clinica, poiché permette di misurare il paziente in bending test (esame in flessione del tronco) con elaborazione automatica della posizione delle fossette del bacino e della linea dei processi spinosi.

REHA GROUP DIVISIONE ORTOPEDIA
© 2016 REHA GROUP ROMA - All right reserved     concept&web design_p'artners
Facebook Twitter